Biglietti per la partita. Pagateci la spesa al supermercato!

 

blog.jpgOddio no! La Fabi che regala biglietti per le partite della Sutor ai dipendenti. Dopo i biglietti (2 biglietti 2, mica 200) regalati dalla Sutor all’assessorato (in caduta libera causa sfiducia) ai servizi sociali, arriva l’antico sponsor che, nella foga di procurarsi un po’ di pubblicità a buon mercato e con la complicità di quell’informazione di parte accecata dal tifo (forse), regala ai propri operai, anziché un benefit concreto, economico, utile in tempi di estrema magra come questi, udite udite, biglietti per la partita. Non spendibili per fare la spesa.

Non ci riesco a credere: tutto l’impegno economico di un territorio, pieno di problemi e di questioni irrisolte, impegnato per un pallone. L’amministrazione Gismondi, in punto di morte, regala gli ultimi 35.000 Euro alla Sutor con la santa benedizione dell’opposizione che critica tutto meno che questo, Fabi regala biglietti, tutti in città ad adoperarsi per trovare soldi per il basket. Ci sarà anche qualcosaltro su cui investire? Forse.

Fatto sta che, intanto, a pochi chilometri, Della Valle fa altri investimenti. Della Valle, il tanto odiato Diego, ha altri obiettivi, altri orizzonti, Forse è per questo che sta anche su un altro livello.

 

Luca Craia

Biglietti per la partita. Pagateci la spesa al supermercato!ultima modifica: 2013-10-25T01:01:36+00:00da laperonza
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Biglietti per la partita. Pagateci la spesa al supermercato!

Lascia un commento