Vittimismi, accuse, tradimenti e programmi. Come parte la compagna elettorale.

  Va a velocità diverse la campagna elettorale per le prossime amministrative. C’è chi è già in piena promozione e chi ancora non è partito. Sparatissimi i due potenziali schieramenti di centro-destra, quello che candida, anzi, ricandida Gastone Gismondi a sindaco e quello che fa in qualche modo (anche se ancora non si è campito in quale modo, ma lo … Continua a leggere

Il 9 dicembre dei Forconi: più ombre che luci. Attenzione.

  Chi siano questi Forconi ancora non si è capito. Il fatto che ancora non si sia capito insospettisce soprattutto perché, a distanza di qualche anno, non si parla di loro che quando innescano proteste più o meno estemporanee e prive di un motivo specifico. Inoltre alle loro proteste aderiscono di solito numerose sigle di associazioni di categoria minori, molte … Continua a leggere

Le orecchie tappate dei cuperliani.

  Sono impegnatissimi gli uomini del Pd targati Cuperlo. Ci mettono tutta l’anima in quella che sembra essere diventata la loro missione primaria: attaccare e sconfiggere il nemico numero 1. Berlusconi? Macché, acqua passata. La crisi? Suvvia, non diciamo eresie, la crisi è passata. La disoccupazione? Può attendere. Il nemico numero 1 dei Cuperliani è il Movimento 5 Stelle. Non … Continua a leggere

Campagna elettorale o gara a chi è più incredibile?

  Un panorama sempre più grottesco in vista delle amministrative. Non so più a chi credere cantava Biagio Antonacci a Sanremo nell’ormai lontano ’93. Questa canzone mi è tornata alla mente stamane guardando i giornali che parlano del Paesello. Sia la frase che il testo ci stanno a pennello. Con l’apertura, forse un po’ troppo anticipata, della campagna elettorale, sancita … Continua a leggere

Basso contro tutti… nel 2014

  Puntuale e precisa come sempre Marisa Colibazzi sulle pagine de Il Resto del Carlino riaccende l’occhio di bue sulla questione delle candidature a destra per le amministrative del 2014 a Montegranaro. Il quadro che si presenta è grossomodo quello di cui abbiamo più volte trattato anche su queste pagine, dando per acquisita la candidatura di Gianni Basso che, ormai, … Continua a leggere

La strategia di Grillo e la fine che faremo

  Si delinea la strategia di Grillo in maniera piuttosto chiara ed evidente anche se, probabilmente, lui e il fido Casalegno sono più che convinti di bluffare alla grande. Bluff o non bluff la strategia, però, dovrebbe funzionare e porterà presto il Movimento 5 Stelle ad avere la maggioranza assoluta e a governare da solo il Paese. Cosa sarà rimasto, … Continua a leggere

Teorici del complotto e complottisti complottati

  Poi il dubbio viene da sé. Perché, a rigor di logica, certe intransigenze sono difficili da capire e difficili da spiegare. Come si spiega che chi dice di voler cambiare l’Italia, la politica, le Istituzioni, quando ne ha la possibilità ci rinunci? Come si spiega che chi ha la facoltà di tirare fuori il Paese dalla palude in cui … Continua a leggere

Il turpiloquio di Grillo come indice del rispetto per chi non pensa come lui

  È indubbio che Grillo abbia cambiato la politica e lo ha fatto, in maggior parte, in meglio. Ha cambiato la concezione di onnipotenza, ha sistematizzato il concetto di riduzione dei costi e dei privilegi, ha obbligato il nuovo Parlamento a fare i conti con l’esigenza diffusa tra i cittadini, elettore di Cinquestelle o no, di vedere il sacrificio che … Continua a leggere

Grillo e l’appoggio dei partiti: non si dà ma si riceve?

  È curioso l’atteggiamento del Movimento Cinque Stelle in questa fase che precede le consultazioni. Grillo dichiara apertamente e senza possibilità di fraintendimenti (salvo poi dire che si è stati fraintesi, ci siamo abituati) che non appoggerà mai un governo formato dai partiti. Poi rilancia: Nel contempo Vito Crimi, capogruppo in pectore al Senato per il Movimento fa sapere che … Continua a leggere

Grillo non cederà. Ecco perchè.

  Saranno falsi, saranno veri i grillini o pseudo tali che sul web stanno chiedendo a Grillo di fare un atto di responsabilità? Francamente non riesco a capire come si faccia ad appurare se un grillino (scusatemi se li chiamo così, è per semplificare) sia vero o falso. C’è un albo nazionale dei grillini? C’è una tessera di riconoscimento? Fatto … Continua a leggere