Vittimismi, accuse, tradimenti e programmi. Come parte la compagna elettorale.

  Va a velocità diverse la campagna elettorale per le prossime amministrative. C’è chi è già in piena promozione e chi ancora non è partito. Sparatissimi i due potenziali schieramenti di centro-destra, quello che candida, anzi, ricandida Gastone Gismondi a sindaco e quello che fa in qualche modo (anche se ancora non si è campito in quale modo, ma lo … Continua a leggere

La Strenna dei bassiani: testamento politico o discorso programmatico?

  Ha ragione l’amica Simonetta che su Facebook, a proposito della “Strenna dei Traditori”, mi scrive che l’opuscolo le ha messo tanta tristezza. In effetti, per essere è triste, tanto, e non mi riferisco alla sintassi ma al contenuto. I quattro firmatari del libriccino che è arrivato in tutte le case montegranaresi, intitolato, non senza una certa presunzione, Montegranaro La … Continua a leggere

La Strenna 2013 porterà qualche spiegazione?

  In effetti ci sarebbe davvero bisogno di spiegazioni circa quello che è realmente successo nel determinare il “tradimento dei cinque” che ha fatto cadere l’amministrazione Gismondi. Non è che finora ci si sia capito molto tra farfugliamenti, mezze giustificazioni e una valanga di accuse. Quello che è certo è che la rottura c’è stata ed è insanabile per cui … Continua a leggere

Montegranaro. Politica. Facciamo il punto?

  Sbaglio o c’è stato un periodo di riflessione dopo la brutta storia dei manifesti del Pd strappati? Mi pare che i toni si siano un po’ placati, che ci si sia resi conto che si stava passando il limite e che i tempi erano decisamente prematuri per colpi bassi, anzi, bassissimi. Lì per lì avevo temuto che si potesse … Continua a leggere

Gastone, basta piangere!

  Sono stato il primo a denunciare la perniciosità della sfiducia data apparentemente senza motivo alla Giunta Gismondi, perniciosità che si concretizza nell’impossibilità per l’amministrazione ormai decaduta di attuare quegli interventi che, c’è da credere, erano stati programmati per il fine mandato. È prassi consolidata, infatti, anche se disdicevole, di lasciare le opere più importanti o, forse, più popolari per … Continua a leggere

Che tristezza il nostro teatro transennato! Grazie Basso, grazie Gismondi!

  Colpa di Basso, di Venanzi, di Giacobbi, di Ranalli e di Pagliaricci. Sono loro che hanno fatto cadere Gismondi e impedito che la sua amministrazione potesse derogare le norme di sicurezza antincendio ancora una volta e consentire che il nostro teatro potesse essere aperto nella sua interezza. Invece il Commissario Prefettizio, che non assume responsabilità politiche ma, giustamente, si … Continua a leggere

Campagna elettorale o gara a chi è più incredibile?

  Un panorama sempre più grottesco in vista delle amministrative. Non so più a chi credere cantava Biagio Antonacci a Sanremo nell’ormai lontano ’93. Questa canzone mi è tornata alla mente stamane guardando i giornali che parlano del Paesello. Sia la frase che il testo ci stanno a pennello. Con l’apertura, forse un po’ troppo anticipata, della campagna elettorale, sancita … Continua a leggere

Gionata Pagliaricci ci spieghi perché. L’Ape Ronza è a sua disposizione.

  Sono per natura curioso. Se una cosa non la capisco divento matto finchè non me la spiego. Così, mentre comprendo perfettamente il gioco politico che c’è dietro la sfiducia alla giunta Gismondi, gioco abilmente condotto che ha portato ad impedire alla maggioranza di giocarsi le ultime carte proprio in mezzo alla campagna elettorale, non riesco a trovare una sola … Continua a leggere

Una sfiducia che apre scenari preoccupanti

  Brutta scena, brutta pagina per la città di Montegranaro, a prescindere da come la si pensi, se, come l’opposizione, si consideri l’avvento del commissariamento come un passaggio indolore, anzi, quasi da preferire all’amministrazione sfiduciata oppure come la maggioranza che la vede come una iattura per la città. Comunque la si veda ieri sera abbiamo assistito, chi direttamente nella Sala … Continua a leggere