Vittimismi, accuse, tradimenti e programmi. Come parte la compagna elettorale.

  Va a velocità diverse la campagna elettorale per le prossime amministrative. C’è chi è già in piena promozione e chi ancora non è partito. Sparatissimi i due potenziali schieramenti di centro-destra, quello che candida, anzi, ricandida Gastone Gismondi a sindaco e quello che fa in qualche modo (anche se ancora non si è campito in quale modo, ma lo … Continua a leggere

Come mai c’è la pagina Facebook ma non c’è l’assessore?

  A me non pare tanto normale che ci sia una pagina Facebook chiamata “Assessorato Cultura e Spettacolo – Comune di Montegranaro”, regolarmente aggiornata nonostante l’assessorato in questione non ci sia più ormai da un paio di mesi, così come non c’è più l’amministrazione di cui faceva parte. Non perché non sia utile, anzi: qualsiasi forma di promozione per le … Continua a leggere

Montegranaro. Politica. Facciamo il punto?

  Sbaglio o c’è stato un periodo di riflessione dopo la brutta storia dei manifesti del Pd strappati? Mi pare che i toni si siano un po’ placati, che ci si sia resi conto che si stava passando il limite e che i tempi erano decisamente prematuri per colpi bassi, anzi, bassissimi. Lì per lì avevo temuto che si potesse … Continua a leggere

Non lo date per morto. È ferito, arrabbiato, pericoloso. E può tornare.

  Non pensate neanche un minuto che sia morto politicamente. Non abbassate la guardia, state attenti. Non smettete di parlarne, di denunciarne i misfatti, le mistificazioni, la corruzione pubblica e privata. Tenete viva l’attenzione sulla pericolosità del suo pensiero e del suo esempio morale, della sua doppiezza e della sua concezione della società, serva di un’oligarchia sottomessa anch’essa all’unico duce. … Continua a leggere

I manifesti strappati. Una campagna elettorale troppo tesa e pericolosa.

  Il clima di questa campagna elettorale prematura è già troppo rovente. Sono molto preoccupato perché se la tensione è già così alta si rischia davvero di spaccare il paese. Il fatto denunciato da Endrio Ubaldi su Facebook (almeno io l’ho appreso da lì) della distruzione da parte di ignoti del manifesto edito dalla sezione locale del Pd è estremamente … Continua a leggere

Gastone, basta piangere!

  Sono stato il primo a denunciare la perniciosità della sfiducia data apparentemente senza motivo alla Giunta Gismondi, perniciosità che si concretizza nell’impossibilità per l’amministrazione ormai decaduta di attuare quegli interventi che, c’è da credere, erano stati programmati per il fine mandato. È prassi consolidata, infatti, anche se disdicevole, di lasciare le opere più importanti o, forse, più popolari per … Continua a leggere

Campagna elettorale o gara a chi è più incredibile?

  Un panorama sempre più grottesco in vista delle amministrative. Non so più a chi credere cantava Biagio Antonacci a Sanremo nell’ormai lontano ’93. Questa canzone mi è tornata alla mente stamane guardando i giornali che parlano del Paesello. Sia la frase che il testo ci stanno a pennello. Con l’apertura, forse un po’ troppo anticipata, della campagna elettorale, sancita … Continua a leggere

Anche don Formenton è Chiesa Cattolica. Lo scambio epistolare tra la senatrice PDL e il parroco

  La candidata al Senato per il PDL Ada Urbani ha inviato una missiva a tutti i “pastori del popolo cristiano dell’Umbria” per farsi aiutare nella sua campagna elettorale. Nel far questo fa leva su una sua presunta cattolicità e sull’altrettanto presunta attenzione alla morale e alla famiglia del partito col quale si candida. La risposta di Don Gianfranco Formenton, … Continua a leggere

Il PD e la legge elettorale. Ma che fine ha fatto il progressismo?

  Io non capisco più il PD e le sue strategie. Sembra quasi che cerchi il modo per rimanere all’opposizione spaventato dall’impegno o anche solo dal ruolo di governo. La presa di posizione di oggi di Anna Finocchiaro è stupefacente. Dice la Finocchiaro: “Noi siamo contrari alle preferenze per vari ordini di ragioni”. E spiega: “Innanzitutto fanno lievitare i costi … Continua a leggere

La secessione dei neuroni

  Che siamo in campagna elettorale pare evidente ogni giorno di più. Una campagna elettorale anomala, senza una scadenza precisa e che forse sarà la più lunga della storia se il governo Monti, come sembra ormai certo, dovesse durare fino alla scadenza della legislatura. In campagna elettorale, si sa, si dicono le bugie più grosse, si fanno le proposte più … Continua a leggere