La mappa delle antiche mura di Montegranaro

  L’immagine della ricostruzione teorica di come potevano essere le due cinte murarie dell’antica Montegranaro: una intorno al Castrum e l’altra intorno alla città. Notare il congiungimento delle due cinte in prossimità del crinale nord in quanto lo stesso era ed è estremamente scosceso e, quindi, costituiva difesa naturale. Teorizzo una porta in prossimità di via Castelfidardo dove l’attuale chiesa … Continua a leggere

Arkeo – Torna alla luce parte dell’antica Pieve. Censite e rilevate diverse importanti cavità.

  Giornata estremamente intensa e proficua per Arkeo, il Gruppo Speleo Cai e Simone Perticarini. Stamattina sono stati effettuati i rilievi della cavità sottostante l’antica torre di guardia di Porta Romana, un lavoro lungo e meticoloso condotto da Massimo Spagnoli. Mentre gli amici del Cai lavoravano nel sottosuolo della cinta muraria, un gruppo di Arkeo, insieme a Don Umberto Eleonori … Continua a leggere

Il paragone tra gli ipogei osimani e quelli montegranaresi

  Lo scorso fine settimana io e Dino Gazzani, vice-presidente di Arkeo, ci siamo recati ad Osimo per visionare la loro rete di ipogei e capire come hanno lavorato e come, successivamente, si sono organizzati per renderla fruibile e, quindi, trarre esempio per il nostro lavoro di mappatura del sottosuolo montegranarese. La rete di “grotte” della città di Osimo, almeno … Continua a leggere

Scherzare con l’acqua è peggio che scherzare con il fuoco.

  E intanto proseguono i misteriosi lavori della Tennacola. Nessuno sa cosa stiano facendo o cercando esattamente ma stanno bucando e richiudendo tutta via Solferino zone circostanti. Usando la logica si possono collegare queste operazioni con la cospicua presenza di acqua negli stabili più a valle, in via Volontari e via Sant’Ugo. Alcuni proprietari di immobili dell’area hanno manifestato per … Continua a leggere

L’acqua nei sotterranei del centro storico. I rimedi sono peggiori dei mali?

    Da tempo si parla della presenza di notevoli quantità d’acqua negli ipogei del centro storico. L’acqua è in qualche modo fisiologica perché le cavità servivano anticamente anche allo scolo delle acque piovane verso valle. La sua quantità, però, non può essere elevata più di tanto altrimenti rischia di compromettere l’equilibrio degli stabili sovrastanti. L’acqua, infatti, opera in compressione … Continua a leggere

Test sulla rete idrica per fermare le infiltrazioni in via Volontari.

  Era da tempo che gli abitanti di via volontari lamentavano copiose infiltrazioni d’acqua all’interno dei seminterrati delle loro abitazioni: mura bagnate, gocciolanti e addirittura grotte allagate, come nel caso dell’ipogeo della chiesa di SS.Filippo e Giacomo. Da un paio di giorni gli uomini della Tennacola stanno lavorando per verificare la tenuta delle tubature dell’acquedotto. Infatti l’acqua presente negli stabili … Continua a leggere

Lastre di vetro per la cisterna. La soluzione di Torre San Patrizio.

Dal blog di Arkeo – A Torre San Patrizio ritrovarono, alcuni anni fa, un’antica cisterna databile intorno al 1300 proprio di fronte alla porta del Municipio. Per renderla fruibile quantomeno in maniera visiva sono stati posti in superficie quattro lastroni di vetro antisfondamento tramite i quali è possibile ammirare la struttura sottostante che merita di essere vista.   Questa soluzione … Continua a leggere

Prosegue la mappatura del sottosuolo. Ritrovati resti preziosissimi di una vecchia torre di guardia.

Il gruppo di Arkeo, Il Gruppo Speleo Cai, l’assessore Lucentini e Simone Perticarini. Dal blog di Arkeo – È ripresa oggi, 31 agosto 2013, dopo la pausa estiva, l’esplorazione del sottosuolo montegranarese effettuata da Arkeo grazie alla sinergia con il Gruppo Speleo del Cai di Fermo e la fondamentale consulenza di Simone Perticarini. Nella mattinata sono stati effettuati i rilievi … Continua a leggere

Arkèo – La cisterna e il pozzo nel sottosuolo di piazza Mazzini

  Furono trovati, nell’estate del 1999, una cisterna, forse una neviera, ed un pozzo contenente acqua potabile proprio sotto piazza Mazzini. Furono trovati per caso, cercando i motivi per i quali si registravano cospicue infiltrazioni d’acqua nel palazzo comunale. Così fu commissionato uno studio da effettuare col georadar, studio che rivelò la presenza di una vasca di circa 3 metri … Continua a leggere

Montegranaro sotterranea e nascosta – scoperto pozzo decorato del ‘700

Anche oggi, 22 giugno 2013, il Gruppo Speleo del Cai guidato da Massimo Spagnoli, coadiuvato da Simone Perticarini, nell’ambito del progetto dell’Archeo Club Montegranaro “Montegranaro sotterranea e nascosta” ha effettuato una nuova rilevazione del sottosuolo montegranarese. Dopo aver tentato di calarci all’interno della grande cavità sottostante piazza Mazzini ed avervi rinunciato per la cospicua presenza d’acqua ci siamo recati presso … Continua a leggere