La mappa delle antiche mura di Montegranaro

  L’immagine della ricostruzione teorica di come potevano essere le due cinte murarie dell’antica Montegranaro: una intorno al Castrum e l’altra intorno alla città. Notare il congiungimento delle due cinte in prossimità del crinale nord in quanto lo stesso era ed è estremamente scosceso e, quindi, costituiva difesa naturale. Teorizzo una porta in prossimità di via Castelfidardo dove l’attuale chiesa … Continua a leggere

La crepa di viale Gramsci preoccupa. Che succede alla scarpata?

  È tutta terra da riporto, aggiunta al preesistente negli anni ’80 dall’allora sindaco Gianni Basso, la scarpata che degrada da viale Gramsci verso la circonvallazione a Montegranaro. Terra instabile, si sa, che sempre ha dato delle preoccupazioni. Ultimamente, però, si è aperta una vistosa crepa nella carreggiata della strada che va da largo Conti a via Zoli. La crepa, … Continua a leggere

Ipotesi storica sulle mura montegranaresi

  Dai rilievi nel sottosuolo e dai ritrovamenti archeologici recenti nasce un’ipotesi affascinante circa l’importanza militare della nostra città. La Montegranaro altomedievale era di per sé una fortificazione formidabile per la morfologia della collina sulla quale è costruita, estremamente irta e scoscesa. In particolare i crinali a nord e a est risultano tutt’ora estremamente ripidi. I ritrovamenti recenti (ipogei, resti … Continua a leggere

L’isola pedonale in viale Gramsci “rischia” di far rivivere il centro.

  Molto spesso (troppo), diciamo che i Montegranaresi non sono ricettivi, che non partecipano, che sono “esterofili” e che preferiscono andarsi a divertire fuori. È vero, non lo nego, a Montegranaro è davvero difficile organizzare qualcosa che attiri la gente, chi c’ha provato lo sa. Ma questo è anche dovuto al fatto che a Montegranaro per anni ed anni non … Continua a leggere

Recuperare il centro. Tocca anche ai Montegranaresi

Ne parlavo nell’articolo precedente: viale Gramsci quand’ero ragazzino, parlo degli anni ’80, era il centro della vita di Montegranaro. I giovani, ma non solo, si ritrovavano nel giardino voluto dalla prima amministrazione “Basso” (e forse una delle poche cose davvero buone realizzate in quell’epoca) e che ancora oggi rimane forse il luogo più bello in cui ritrovarsi a Montegranaro. Solo … Continua a leggere