Il previsore dei terremoti è un cretino. Ma il centro storico rischia.

 

blog.jpg

Credo che questo Luke Thomas sia un mentecatto pericoloso che, non si sa bene per quale sua ragione, forse solo per la ricerca di una certa visibilità, semina il panico a destra e a manca. In effetti, documentandomi, mi sono reso conto che le sue “previsioni”  non hanno alcun fondamento scientifico e che ha collezionato una serie infinita di “errori”. In sostanza non ci piglia, e quelle rare volte che ci piglia lo fa solo perché, dagli dagli, alla fine una la becchi. Ma per caso.

 

2012-05-01 16.29.11.jpg

Ora, augurandomi che anche la previsione che riguarda il nostro territorio sia una di quelle in cui non ci piglia, il caso mi dà però lo spunto per fare una riflessione. Cosa accadrebbe a Montegranaro se questo idiota avesse ragione? Che fine farebbe il centro storico? E che fine farebbero i suoi abitanti?

 

DSCN5894.jpg

In realtà nessuno lo sa con certezza. Nonostante tutti sappiano in quali condizioni versi la nostra città vecchia, piena di edifici pericolanti e di situazioni a rischio anche soltanto in condizioni normali, nessuno si è mai preso la briga di fare uno studio sull’impatto che potrebbe avere un sisma all’interno del castello cittadino. Certo è che, essendo lo stesso già pericolante di suo, un bello scossone non potrebbe far altro che tirare giù quello che già sta in piedi per pratica.

Il problema, però, è che le case del centro storico sono tutte a schiera e, qualora si verificasse un crollo simultaneo di tutte le strutture pericolanti, è lecito pensare che anche quelle sane ne potrebbero venire coinvolte. In quanto ai cittadini residenti, non esiste in tutto il centro storico un’area dove possano convogliarsi in sicurezza in caso di sisma. Quasi ogni via presenta delle criticità ed è difficile pensare un percorso per mettersi in salvo senza rischiare di venire coinvolti in un eventuale crollo.

Credo che i nostri politici, impegnati nella redazione dei programmi elettorali, dovrebbero cominciare a interrogarsi su questo problema. La questione del centro storico è complessa e investe problemi di ordine sociale, economico  e urbanistico. Ma la sicurezza dei cittadini dovrebbe essere al primo posto.

 

Luca Craia

Il previsore dei terremoti è un cretino. Ma il centro storico rischia.ultima modifica: 2013-11-11T14:51:56+01:00da laperonza
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento