Ma che furto di bandiera! Trattasi di eroica azione politica.

  Non poteva capitar loro fortuna più grande. Dopo essere stati indicati da quasi tutti (tranne gli esagitati come loro) come esempio di come NON ci si comporta, dopo essersi distinti per azioni violente, per imbrattamenti di proprietà pubbliche e private, per affissioni illecite, per irrisioni varie alle istituzioni, oggi il giudizio si ribalta e i baldi giovani fascisti del … Continua a leggere

Destra e sinistra non esistono più? Stupidaggini pericolose.

  Per favore, non venitemi a dire che non esistono più destra e sinistra. Non venitemi a raccontare che certe distinzioni sono superate. Non venitemi a raccontare che oggi siamo tutti accomunati dagli stessi problemi. Non diciamo stupidaggini. Io non sono mai stato comunista. Sono contrario ad ogni forma di totalitarismo per cui considero il comunismo come è stato applicato … Continua a leggere

Rivolte e azzeccagarbugli. Facebook fa la spia.

  Facebook, anche se non è l’unico, è sempre e comunque un ottimo veicolo per rendersi conto di che direzione sta prendendo la società e il pensiero comunemente condiviso. Così, riguardo alla “rivolta dei forconi”, colgo alcune peculiarità che mi hanno indotto a riflettere e queste riflessioni voglio condividere coi lettori dell’Ape. Partiamo dalla storia, come spesso tocca fare per … Continua a leggere

Alla lista Stranamore interessa poco del centro storico. Almeno per ora.

  Si comincia vagamente a parlare, se non di programmi, almeno di priorità. Così apprendiamo dalle pagine del notiziario online La Provincia di Fermo quali sono queste priorità per la lista “Stranamore” di Ubaldi e Perugini. Cito: “Montegranaro ha bisogno di spazi verdi, altrimenti tocca andare a Porto Sant’Elpidio per fare una passeggiata. Servono centri di aggregazione, la sera non … Continua a leggere

Il Pdl appoggia Gismondi. Sarà un bene?

  Sono perplesso nel leggere la notizia odierna dell’appoggio da parte del coordinatore del Pdl locale alla giunta dimissionaria di Gastone Gismondi. Le mie perplessità sono diverse e, comunque, partono dal principio che una lista civica, se vuole definirsi tale, deve lasciar fuori il più possibile i partiti, anche se sappiamo tutti che dentro ci sono lo stesso. Nel caso … Continua a leggere

Quando ad attaccare manifesti abusivi sono quelli che parlano di legalità…

  Quando parlo di strumentalizzazione delle vittime dell’odio razziale intendo quello che si vede in questa foto, presa a Fermo. Mentre da una parte si commemorano i martiri delle foibe con cerimonie di parte, politiche e strumentali alle elezioni, da un’altra parte qualcuno attacca al muro manifesti abusivi, in barba al senso civico, al rispetto delle regole, alla legalità tanto … Continua a leggere

Sallusti in galera no!

Per quanto mi sforzi, per quanto personalmente gli darei fuoco e se lo incontrassi personalmente, per quanto io detesti la violenza, un ceffone glie lo darei in quanto lo reputo appartenente al peggio del peggio della feccia umana, Sallusti in  galera non ce lo vedo proprio. Sarà che credo che il mestiere di informare sia tanto complesso da non potersi … Continua a leggere

Complotto sionista o sindrome di Calimero?

Sindrome di Calimero o nuovo pretesto antisemita? Fatto sta che proliferano in rete gli attacchi contro la comunità ebraica colpevole di aver puntato il dito contro l’estrema destra extraparlamentare (poi nemmeno tanto extra), nella fattispecie Iannone e Casapound, dandole la paternità di gesti come l’oltraggio alle Pietre della Memoria. Riporto le parole di Riccardo Pacifici, presidente della CER: «La nostra … Continua a leggere

Neonazisti: troppo forte il silenzio. La sinistra dov’è?

  Credo che la questione “neonazisti” in Italia sia presa molto alla leggera. Già dopo i terribili fatti di Firenze che, soltanto una settimana fa, sconvolgevano o almeno avrebbero dovuto sconvolgere le coscienze, oggi si è archiviato il tutto come un fatto derivato dalla follia umana. Invece esiste un problema serio di promulgazione di concetti xenofobi e violenti, di apologia … Continua a leggere

Casseri pazzo. E Casapound?

Non era un pazzo Gianluca Casseri, tutt’altro. Anche io l’ho semplicisticamente definito tale poche ore fa quando ho appreso la notizia dei brutti fatti di Firenze ma certamente quell’uomo orribile non era un malato di mente. Era un esaltato, questo sì, come tanti purtroppo ce ne sono sia a destra che a sinistra. Ma a destra fanno davvero paura, forse … Continua a leggere