Tedeschi! Tenetevi il tesoro di Hitler, per pietà. E interriamo Pompei. In fretta!

  Ho seguito un po’ la notizia del ritrovamento a Monaco di Baviera di un tesoro in opere d’arte depredato dai Nazisti nel corso dell’ultima guerra anche in Italia e ho fatto una breve riflessione sul fatto che questo sia o non sia un bene. Posto che tali opere sembra fossero custodite malamente da un incompetente, rimane da capire, ora … Continua a leggere

La legge contro il negazionismo è una legge fascista.

  Due righe due, perché non mi pare ci sia molto da discutere sulla norma anti-negazionismo approvata dalla Commissione Giustizia del Senato che presto sarà discussa in Parlamento. È una concezione fascista, l’introduzione di un reato di opinione a tutti gli effetti, una legge-bavaglio, come piace definire certe norme oggi. Per quanto credo l’intento sia dettato da un condivisibile sentimento … Continua a leggere

Sventola il tuo Tricolore sporco di sangue ed escrementi

  Non ce l’ho con te, che ti commuovi e prendi le difese dell’indifendibile Priebke. Ce l’ho col tuo schifoso pensiero. Con quel pensiero che mi chiama con disprezzo buonista perché mi commuovo di fronte a centinaia di morti disperati nel Mediterraneo mentre tu li vorresti affondare prima che lo facciano da soli. Ce l’ho col tuo schifoso pensiero, che … Continua a leggere

Un Giorno della Memoria per tutte le vittime dell’odio

  Archiviamo anche quest’anno la Giornata della Memoria con il solito stucchevole teatrino delle parti, quello che deve mettere per forza in contrapposizione i morti di una fazione con quelli dell’altra, come se ci fosse una classifica della gravità della morte, del sopruso, della disumanità. Mentre sulla rete si celebrava giustamente il ricordo dell’atrocità dell’Olocausto, una celebrazione non fine a … Continua a leggere

69 anni dalla deportazione di Roma. Non dimentichiamo.

  Oggi cade il sessantanovesimo anniversario del rastrellamento degli ebrei dal ghetto di Roma e da altre zone della Capitale ad opera dei nazisti ex alleati dell’Italia. Oltre mille persone, cittadini italiani, furono deportate nei campi di sterminio tedeschi grazie alle leggi razziali emanate nel 1938 dal regime fascista e alla collaborazione della Repubblica Sociale Italiana. Dei 1016 deportati, tra … Continua a leggere

Enzo Bassi, un Montegranarese – di Stella Franceschetti

Nato il 4 ottobre 1922, nel maggio del 1942 era partito per Roma dove aveva preso servizio presso la caserma Macao del III Genova Cavalleria Dragoni. Trasferito in Piemonte a Cuneo e a Carù, fu mandato poi in Francia, prima a Nizza e a Cape d’Antibes e infine a Mentone. Subito dopo l’armistizio, con il commilitone e compaesano Graziano Medori, … Continua a leggere

Raid fascista contro le prostitute. Qual’è il limite della violenza?

  Ancora un episodio di natura fascista-nazista ad opera di giovani indottrinati e instupiditi con il ben noto metodo usato da questi soggetti. Il fatto è raccontato dalla cronaca de “L’indiscreto” dalla penna di Pierpaolo Pierleoni e desta preoccupazione perché questi episodi, più o meno gravi, diventano sempre più frequenti e si sposta sempre più in alto l’asticella del limite … Continua a leggere

Neonazisti: troppo forte il silenzio. La sinistra dov’è?

  Credo che la questione “neonazisti” in Italia sia presa molto alla leggera. Già dopo i terribili fatti di Firenze che, soltanto una settimana fa, sconvolgevano o almeno avrebbero dovuto sconvolgere le coscienze, oggi si è archiviato il tutto come un fatto derivato dalla follia umana. Invece esiste un problema serio di promulgazione di concetti xenofobi e violenti, di apologia … Continua a leggere

Fascisti e non black blocks

  Vorrei spiegare perché ritengo che i black blocks in realtà non esistano ma siano invece gruppi di fascisti che partecipano alle manifestazioni soltanto per renderle inefficaci. In Italia ci sono miriadi di movimenti, centri pseudo-sociali, associazioni che si rifanno apertamente al fascismo quandanche al nazismo. L’inapplicabilità della cosiddetta “legge Scelba” unita allo “sdoganamento” di atteggiamenti che credevamo ormai superati … Continua a leggere

L’integralista occidentale

  Eccomi qua, sono l’integralista occidentale. Sono quello che lotta per i crocifissi in classe ma a messa non ci va, a meno che non mi facciano far parte di qualche coro, del  gruppo o chissacchè. Sono integralista e basta. Mi piace tanto pensare alla mia Europa se non ci fossero stati i comunisti a rovinarla. I musulmani, gli zingari, … Continua a leggere